Vessilli Antichi

Fatale accumularsi dei momenti e delle cose come il vento che tutto sradica tranne, un cespuglio di rose. Febbrile consapevolezza che tutto e’ a terminare come il tempo che divora evitando pero’, un’unica dimora. Quella sita nei vessilli antichi di racconti mai sussurrati ai venti e alle volutta’ dei sentimenti. Chiusi ad essa dirigono i cammini degli ignari uomini rapiti … Continua a leggere

VIAGGIO IN TRENO(il Blog e’ ancora vivo!)

Quei tuoi viaggi in treno lo sguardo oltre il finestrino la mano appoggiata come un cuscino gli occhi socchiusi che odono parlare nel lento vociare di viaggiatori nuovi i ricordi ti fanno addormentare pochi momenti eppur quello che provi io non potro’ sognare. Sono convinto che dei pensieri molti nei desideri avranno l’Ideale del quotidiano avuto che frequenti e dentro … Continua a leggere

SU MRESGIAI (La Volpe)

Ognia notti aspettu in sa prazza, s’umbra in su corrazzu miu che mresgiai arribidi candu su sobi sindi e’ andau in su morisceddu s’affacci di in su cracchidi, e no connosciu ancora su quebi suu e ciccu in d’ognia modu de d’agattai e si ci d’afazzu in gustu intentu miu candu si accruzziada da gassai. Me suzzediu proprio s’attra di’ … Continua a leggere

La Ragazza del cafe’ notegen

Stessi discorsi, leggo D’Annunzio ciao come va… Sono scontento ma provo l’impulso di guardare un poco piu’ in la’… E,seduta appena arrivata ti ho visto ed eri tu me, dimmi del tempo di come e’ cresciuta e poi si e’ evoluta la forma erotica in te… Ragazza bionda del cafe’ notegen il tuo sguardo si incrocia sul mio se’, sento … Continua a leggere

UN GIORNO CHE ANTICIPA LA FESTA

In una lontana casa, oltre la mattina,oltre il gorno nelle prime gioie della notte entrar per chiuder tutte le finestre e anche poi le porte liberare quelle buie stanze dal silenzio che le circondava e gardandosi intorno sentir muovere il cancello che piu’ non cigolava. Sara’ il vento di questo triste inverno? Sara’ il tuo cuore che da me tornava? … Continua a leggere

QUEI VERSI CHE NESSUNO HA SCRITTI

Ascoltando i battiti del Tuo cuore immerso in un fervore ritrovato son quel lupo mai scacciato quel sibilo d’un fiato quella mostranza ancora oh Mia Signora mia Dama,ti donero’ un mantello soltanto per coprirti sarai dormiente e dai tuoi occhi tristi evochero’ l’amore mio giovane pallore dei giorni ormai piu’ tristi nei tuoi sensi allor persisti e ricami su fiumi … Continua a leggere

La Mia Piccola Bambola

LaMia Piccola Bambola si veste delle proprie ignare speranze attraversa,lieve con passi delicati le stanze che la portano in cucina li’ mi si avvicina e mi parla del suo Mondo ti voglio bene in fondo immagino in Te diverse espressioni e poi ti porto al cinema la notte agli ultimi spettacoli scelgo i film piu’ tristi come il ponte di … Continua a leggere